Vai al contenuto principale
News

Google Data Studio e il connettore Supermetrics Ad + Google Analytics Data

Di 11/11/2021Gennaio 4th, 2022Nessun commento

Lo sappiamo tutti, Google Data Studio è un potente (e gratuito) strumento di data visualization.

Possiamo collegare gratuitamente le sorgenti di traffico Google – come Google Ads e Google Analytics – e importare sulla Dashboard i dati di queste piattaforme.

Con dei tool a pagamento possiamo collegare miriadi di altre piattaforme, da Facebook Ads a Yandex Direct, da Pinterest Ads a Microsoft Advertising e Adform. 

È semplice quindi fare dei grafici con i dati di Google Ads e altri grafici con i dati di Facebook Ads. Meraviglioso.

Ma se vogliamo creare un grafico unico con i dati totali di più canali? Per esempio, come mostriamo il costo totale di Google Ads E Facebook Ads E Microsoft Ads, in un’unica scorecard? È un dato che deve necessariamente essere incluso in una dashboard di advertising, eppure non si può fare in modo intuitivo su Google Data Studio.

La soluzione è il connettore Supermetrics Ad + Google Analytics Data

Vediamo come funziona.

Cosa sono i connettori per Google Data Studio

Un piccolo passo indietro per spiegare che cosa sono i connettori. 

Google Data Studio “legge” i dati delle piattaforme che decidiamo di collegarci, e i connettori sono ciò che rendono possibile questo collegamento. 

Per esempio, possiamo collegare Google Data Studio a Google Ads così da visualizzare sulla dashboard i dati delle nostre campagne.

Molti di questi connettori sono gratuiti, altri sono a pagamento, ma quasi tutti servono a collegare Data Studio con una sola piattaforma esterna – da Google Analytics a LinkedIn, passando per Twitter a tantissime altre, come già menzionato.

Nel nostro caso vogliamo invece visualizzare sulla dashboard il costo totale di più piattaforme di advertising, non solo di una.

Ed è qui che entra in gioco il connettore Supermetrics Ad + Google Analytics Data .

Il connettore Supermetrics Ad + Google Analytics Data

Con questo connettore possiamo collegare Google Data Studio a più piattaforme contemporaneamente, ed avere quindi i dati aggregati di costo, clicks, impressions eccetera.

Le piattaforme supportate da questo connettore sono:

  • Google Analytics
  • Google Ads
  • Microsoft Advertising (ex Bing Ads )
  • Twitter Ads
  • Facebook Ads
  • LinkedIn Ads
  • Pinterest Ads

Il connettore è di proprietà di Supermetrics e per poter essere utilizzato è necessario acquistare Supermetrics per Data Studio, acquisto comunque utile – se non imprescindibile – se si utilizzano piattaforme di advertising che vanno oltre Google Ads.

Le impostazioni del connettore

Vediamo nella pratica come creare e configurare questo connettore.

Step 1

Nella sezione data sources di Google Data Studio clicchiamo su create data source e cerchiamo il nome del nostro connettore nella barra di ricerca.

Step 2

Selezionato il connettore possiamo a questo punto indicare le piattaforme che vogliamo collegare.

Per ogni piattaforma ci sono diverse opzioni di configurazione, facoltative ma interessanti.

Di seguito quelle a mio avviso più utili:

Google Ads:

  1. Possibilità di scegliere il conversion window. Ovvero, dopo quanti giorni dal click e/o visualizzazione di un annuncio, vogliamo attribuire una conversione alla piattaforma in questione.
  2. Possibilità di indicare le branded keywords.

Facebook Ads:

  1. Possibilità di indicare il conversion window

Possibilità di includere o meno le conversioni view-through. Ovvero, le conversioni avvenute dopo la sola visualizzazione di un ad, senza che un click sia necessariamente avvenuto.

Impostazioni generali:

Di default, il connettore considera come piattaforme di advertising ciò che su Google Analytics è indicato come paid traffic, ovvero le sorgenti di traffico con utm_medium=cpc.

Di default, il connettore converte l’utm_medium=paid in utm_medium=cpc.

A cosa fare attenzione

Molti di voi si saranno accorti che non abbiamo nominato KPIs di revenue, conversioni e ROAS. 

Con questo connettore è possibile inserire il dato totale di – per esempio – revenue dalle diverse piattaforme di advertising, ma il dato verrà preso in automatico da Google Analytics e non dalle singole piattaforme. Perché? La risposta è da ricercare nel magico mondo dell’attribuzione. Infatti, se venissero sommate le revenue registrate su pannello Google Ads con le revenue registrate sul Business Manager di Facebook, potremmo sommare due volte una stessa transazione.

Facciamo un esempio: Gianni clicca su un ad FB → dopo 1 giorno → Gianni clicca su un ad Google → Gianni acquista una maglia da 59€. In questo caso sia FB che Google Ads registreranno una revenue di 59€ perché entrambe le piattaforme si attribuiscono la conversione. Appare quindi evidente che non si possono sommare revenue e conversioni dalle diverse piattaforme, e perché invece questo dato va preso da Analytics. 

Quali dati di Analytics vengono presi? Come dicevamo sopra, le impostazioni di default considerano il segmento di sistema paid traffic come traffico di advertising, e guardano all’utm_source per individuare la piattaforma. Queste impostazioni sono personalizzabili per combaciare con le impostazioni di UTM di ogni Google Analytics. 

Un esempio di utilizzo

Per superare la “paura da dashboard bianca”, Supermetrics fornisce un template di esempio su come utilizzare questo connettore ed è un’ottima base di partenza.

Basta mantenere la spunta all’ultima voce Use report template for new reports, e viene automaticamente creato un report che utilizza il connettore appena creato.

In questo esempio possiamo vedere link clicks, CTR eccetera totali di tutti i canali di advertising che abbiamo collegato.

Mentre normalmente avremmo dovuto creare scorecard diverse per ogni canale.

Valerio Ronchi

Online Advertising Strategist

Lascia un commento

Chiudi Menu

Compilate il modulo di contatto, vi risponderemo alla velocità della luce (o quasi).